Il ritorno del figliol prodigo

Il ritorno del figliol prodigo
Le vie del mercato sono infinite. Sono tortuose, intricate, difficilmente comprensibili anche per il più attento degli osservatori. Vuoi perché money talks, nel senso che conta il grano, soprattutto in momenti di presunta crisi e di congiunture economiche poco propizie: si cerca lo sconto, l’anticipo con eventuale riscatto, si cerca... Continua »
gennaio 12, 2016 / 0

Il ragazzo – Daniele Baselli

Il ragazzo – Daniele Baselli
Il ragazzo sale molto spesso sopra un albero. Che fa? Sceglie un ramo e cerca il punto esatto dove muore la città. Francesco De Gregori, Il ragazzo Quando la scorsa estate Daniele Baselli ha scelto il Toro anziché trasferirsi in una squadra che gioca per vincere scudetti e coppe, ho pensato che il ragazzo oltre a... Continua »
novembre 11, 2015 / 0

Peppino Vives – L’elogio della lentezza

Peppino Vives – L’elogio della lentezza
Penso che con i sacrifici e lavorando in silenzio siamo riusciti a raggiungere un obiettivo importante per tutti noi. Per il sottoscritto, come per tutta la squadra, questa è stata indubbiamente una stagione positiva. Giuseppe Vives, maggio 2011 A guardarlo così, da vicino, più che un calciatore sembra un impiegato... Continua »
ottobre 3, 2015 / 0

Semplicemente Leo

Semplicemente Leo
La maglia numero 5 con lo sponsor Sweda non me la toglievo mai. Nel torneo dell’oratorio la indossavo sotto la maglietta della mia squadra. Avevo dieci anni e il mio calciatore preferito giocava nella mia squadra del cuore. Il giocatore in questione si chiama Leovegildo Lins da Gama Júnior detto Júnior, da Joao... Continua »
luglio 22, 2015 / 0

Ciao Matteo

Ciao Matteo
A differenza di tante altre cessioni “eccellenti” che riguardano il mio amato Toro, questa di Matteo Darmian è quella che mi fa più male. Dispiace innanzitutto perdere un ragazzo senza grilli per la testa, faccia pulita e sincera, uno che non fa proclami e mai li farà, uno che per... Continua »
luglio 8, 2015 / 0
Come Voi, nessuno. Mai.

Come Voi, nessuno. Mai.

Spesso a Torino il 4 maggio c’è una strana nebbia che avvolge la collina. Ogni anno dal 1949 i tifosi del Toro, giovani, vecchi, donne e bambini, salgono sul colle di Superga per rendere omaggio... Continua »
La traversata del deserto

La traversata del deserto

Vent’anni. Ne avevo venti io che ne ho quaranta adesso. Venti anni. Tante sconfitte, qualche ingiustizia, qualche anno di troppo in serie B, nessun goal segnato. Una maledizione. Una maledizione che non ci meritavamo, costretti... Continua »
Cowboy contro indiani

Cowboy contro indiani

“Attraversarono Piazza Vittorio, sterminata nelle ombre della sera. Già parlavano di football. Emilio, naturalmente, era per la Juventus, la squadra dei gentlemen, dei pionieri dell’industria, dei gesuiti, dei benpensanti, di chi aveva fatto il liceo:... Continua »
Il Toro tra ragione e sentimento

Il Toro tra ragione e sentimento

Non scrivo mai della mia squadra del cuore, il Toro, un po’ per pudore, un po’ per paura di non riuscire a svestire i panni del tifoso, o ancora peggio, dell’innamorato. Ma quanto sta succedendo... Continua »