Il pensieRonaldo della sera

Questa sera su facebook un amico ha dedicato un post a Zlatan Ibrahimovic.
Confesso che lo svedese non ha mai solleticato troppo la mia fantasia calciofila: ammetto le sue grandissime doti fisiche e tecniche, la sua cattiveria, il suo essere molto snob (ritiene di essere il più forte, sempre e comunque) ma ha avuto la sfortuna di costruire il suo personaggio grazie a grandi prestazioni contro piccoli avversari steccando in molti dei momenti clou della sua carriera.
Forte con i deboli, debole con i forti.
Proprio come il suo personaggio, il tipico sbruffone di periferia nato e cresciuto per romperti le palle, prenderti a botte e fregarti le ragazzine più belle.

Però, stasera, nel triello a distanza con i Fenomeni che detengono il potere (Ronaldo e Messi), Zlatan ne esce ancora una volta con le ossa rottissime.

Il pensierino della sera, stasera, è tutto per il Sig. Cristiano Ronaldo da Funchal.
Stasera CR7 poteva stare tranquillamente a casa sua. Lui, luci soffuse, Irina (non so se mi spiego), un po’ di musica, oppure uno sguardo al suo Real impegnato in una delle partite più inutili di sempre.
Invece no. Lui il turnover, non lo fa.
Lui è il Cannibale, lui è il Merckx calcistico che si incazza perchè fa solo doppietta e non tripletta.
Lui si incazza se prende due legni (come stasera).
Lui esulta al goal dello 0-6 nell’andata di Gelsenkirchen, manco fosse il goal decisivo.
Lui stasera raggiunge Puskas a 242 reti (in 262 partite) in maglia Real, solo che la media è un po’ diversa: perchè sì, sono 242, ma le partite disputate dal portoghese sono 236.
Lui, quest’anno, ha segnato 13 reti in 7 partite di Champions: ha saltato pure una partita e per questo motivo, sarà incazzatissimo.
Lui in Liga ha già segnato 25 reti, in 28 giornate: solo che lui ne ha saltate tre per squalifica e una per infortunio.
Lui l’anno scorso ne ha fatti 55 in 55 partite, l’anno prima 60 in 55 partite e l’anno precedente 53 in 54 partite…

Ma immaginiamo solo per un istante cosa deve essere giocare con il fardello di mantenere sempre questi standard.
Una pressione pazzesca che, a quanto pare, gestisce nel migliore dei modi.
Segnando sempre.
Lui, lui, lui, lui…sempre e solo lui.
Un record vivente.

Precedente Le 32 protagoniste - Puntata no.3 - Australia Successivo Le 32 protagoniste - Puntata no.4 - Iran

One thought on “Il pensieRonaldo della sera

  1. Anonymous il said:

    La differenza nel triello CR7, IBRA e LEO, e che su LEO è impossibile anche solo pensare di dedicare un post per un blog, facebook. LEO fa parte di un altro triello che con lui diventata quartetto : O’REY, D10S, MANE’ e LEO appunto.un tuo accanito ammiratore.

Lascia un commento

*